DX e Contest

 

Alle o8.oo locali di sabato 3 settembre scorso sono iniziate le operazioni di allestimento della stazione IQØPG/P, per la partecipazione al Contest Field Day IARU HF Region 1 ssb Contest – IØFLY memorial.     Mai come quest’anno la location era facile da raggiungere, soprattutto per gli OM del comprensorio perugino: è stato scelto il terreno affianco all’agriturismo “Olivetano”, nei pressi del percorso verde al Pian di Massiano, praticamente in città.     Di buon mattino IKØEFR, alle 08.00 appunto, comincia ad assemblare la 3 el. Yagi per i 20, 15, e 10 mt. sul piazzale-parcheggio dell’agriturismo, con l’aiuto di IWØSAQ, IWØSAF e IØUZF che giungono di lì a poco; un’ora scarsa di tempo prima dell’arrivo del braccio elevatore con cestello su cui fissare sia la direttiva, sia il dipolo 160-80-40 mt., a ben 20 metri d’altezza! L’idea di poter veder posizionata la 3 elementi così in alto, oltre a mettere una certa fretta nella fase di allestimento, aveva generato nei presenti, ma anche in tutti coloro che ne erano venuti a conoscenza, grande curiosità mista a incredulità…. forse perché non si era mai vista una cosa del genere prima d’ora!     In circa 4Ø minuti la direttiva viene assemblata, si prepara il dipolo per le bande basse... cosa fare quindi? Sembrava si dovesse attendere chissà quanto o, peggio, l’arrivo di una telefonata del tipo: “Niente da fare ragazzi, il braccio non si può utilizzare…”.

Alle ore 09.00 invece, puntualissimo, ecco arrivare la piattaforma aera preceduta da IKØXBX alla guida del suo camper, con stampato in volto – nonostante le sue precarie condizioni di salute - un raggiante sorriso pieno di rassicurante soddisfazione. Nel frattempo arrivano anche IKØYUT, IKØUTM ed il Presidente IØKWX; IØUZF ci aveva lasciato per impegni di qrl.     Si decide di far arrampicare il braccio elevatore su per il campo di ulivi e di sistemare il camper poco sotto, all’angolo del piazzale incatramato, a pochi metri dal braccio; intorno al mezzo si radunano IKØYUT, IKØUTM e IWØSAF mentre IKØXBX e IØKWX pensano alla sistemazione del camper, quindi IKØEFR e IWØSAQ sollevano la direttiva da terra e, con qualche difficoltà (le piante ai lati della rampa impedivano il passo), la accostano quanto più possibile al cestello. “Bella ‘sta piattaforma, che meraviglia…”. “Sì, ma ‘n s’alza”. “Come, ‘n s’alza?”. “E no, i comandi enno ‘n tol cestello e s’azionano sol da chi sta dentro ‘l cestello…”. “Oh porc….”.

IKØUTM si mette le mani nei (pochi) capelli, IKØYUT rimane a bocca aperta, IWØSAQ ride per non piangere, IKØXBX cammina sconsolato su e giù per il campo, IKØEFR già pensa di dover smontare la direttiva… ma ecco spuntare il “Deus ex machina” della situazione, questa volta magistralmente interpretato da Moreno IWØSAF che, dopo aver rassicurato il proprietario del braccio elevatore, prende in mano la situazione distinguendosi da tutti i presenti (non solo per la sua classifica nel DXCC…) per competenze tecniche e capacità. In quattro e quattr’otto risolve il problema (chiedete a lui per i dettagli) così che il braccio si muove e si alza a piacere; via di corsa allora a salire sul cestello (IKØUTM e IKØEFR), come ad approfittare dell’irripetibile momento, per fissare il palo con il rotore e poi issarvi la direttiva, che viene passata dalle mani di IWØSAF, IKØYUT e IWØSAQ.     Operazioni facili e tutto sommato brevi; si fissa il cavo coassiale, il cavo alimentazione rotore, si fissa il dipolo sotto il cestello e lo si collega al cavo coassiale. IKØEFR, che nel frattempo era sceso dal cestello, viene colto da una crisi di panico perché si rende conto di aver dimenticato il barilotto di giunzione tra il cavo coax ed il balun. Ma ecco il secondo intervento “divino”: IKØUTM recupera miracolosamente dalla sua macchina un barilotto facendo cosi tirare un sospiro di sollievo ad IKØEFR, che altrimenti sarebbe dovuto tornare a casa a prenderne uno. Tutto pronto quindi, si può tirare su il braccio. IWØSAF va ai comandi del camion e tira su, tira su… è uno spettacolo!     A qualcuno dei presenti viene in mente l’atmosfera creata dai Baracconi, forse per l’imponenza di tale struttura in movimento, non certo per il caldo che cominciava a rendersi insopportabile. “Ma l’ete provato ‘l cavo e ‘l rotore prima? ‘N è che tocca artirallo giù, no!”.

Ecco quindi che EFR ricorda una famosa frase del TIC: “Ce vorrebbe che funzionasse…”, e sottovoce recita una preghierina…

Nel frattempo IØKWX e IWØSAQ ci avevano salutati mentre IKØXBX era andato ad accompagnare il proprietario del mezzo per tornare poco dopo, portando panini con porchetta e bibite per tutti: la cosa viene molto apprezzata e cinque minuti sono bastati per rifocillarsi e trovare anche un po’ di riparo dal sole cocente.     Si avvicina mezzogiorno e, dopo quattro ore di lavoro, visto che si voleva concludere queste operazioni il prima possibile in considerazione del caldo e dell’inizio del Contest alle ore 15.00, non rimane che fissare i 6 bracci del dipolo utilizzando piante e paletti esistenti nel campo e stendere tutti i cavi fino al camper, dove IKØXBX aveva precedentemente sistemato la radio, l’alimentatore, l’antenna tuner e l’amplificatore.     Prima di andare via dovevamo assolutamente verificare la bontà dell’impianto ma nessuno voleva schiacciare quel microfono per paura di rimanere delusi; è toccato ad IKØEFR l’ingrato compito, e la sorpresa c’è stata: sì, ma positiva! Le due antenne risuonavano egregiamente, soprattutto la direttiva mai in vita sua aveva sperimentato la quasi totale assenza di ROS nelle 3 bande!! Anche il dipolo andava alla grande. Insomma, soddisfazione e stretta di mani tra i presenti e, radunate alcune cose e chiuso il camper, via a casa per farsi una doccia e recuperare un po’ di forze prima dell’inizio.

Alle 14.30 IKØEFR è di nuovo in quel piazzale, IWØQLQ è già arrivato per dare una mano; IKØXBX arriva poco dopo, si apre il camper, si accende tutto quanto, si posiziona un ventilatore (che forse è l’unica cosa che ha funzionato ininterrottamente per 24 ore), si testano nuovamente le antenne e si scrivono i punti di riferimento per l’amplificatore e l’antenna tuner.     Il tempo passa in fretta, sono le ore 13.14 gmt quando IKØEFR inizia le operazioni Contest e mette a log il primo qso in 21 MHz. Si parte. La propagazione non è un gran che, si vede subito, ma la cosa non ci stupisce affatto e i qso si susseguono con un certo ritmo.     Fa molto caldo, tanto che… l’amplificatore dopo circa un’oretta di lavoro, causa surriscaldamento, cessa di funzionare; IKØXBX, costruttore di quell’amplificatore, per fortuna era nei paraggi e, cacciavite alla mano, non esita ad intervenire e ad operare pure lui un piccolo miracolo, visto che dopo circa una ventina di minuti l’amplificatore riprende a funzionare come prima.     Francesco poi si allontana (impegni di QRA), a far compagnia a IKØEFR rimane IKØVSY che era arrivato poco prima, dando il “cambio” a IWØQLQ. Tutto procede per il meglio, anche se i 15 metri s’erano praticamente chiusi e rimaneva la banda dei 20 metri, visto che dei 10 metri, nemmeno a parlarne. Dopo circa un’altra oretta ecco un problema serio: una fumata nera esce violentemente dall’amplificatore e questa volta non c’è cacciavite che tenga. IKØEFR e IKØVSY tolgono subito l’amplificatore dal camper, tanto scottava che lo si teneva con difficoltà, e… non rimane che andare con i 100 w del TS 2000. Pazienza.     IKØEFR avvisa subito IKØXBX che si mette immediatamente in moto per trovare una soluzione, richiamando in effetti poco dopo e dicendo di aver sentito IZØGVZ - il quale sarebbe venuto più tardi - e che avrebbe portato il suo FL 2100. Bene, buona notizia…

Alle ore 19.00 arriva IKØUTM per dare il cambio a IKØEFR, si va lisci, lisci… il traffico è scarso, anche in 40 metri. - Alle 22.30 arriva IZØBVU, viene a trovarci anche il Presidente IØKWX, poco dopo arriva IZØGVZ con l’atteso amplificatore, mentre IKØUTM ci saluta. IKØEFR ne approfitta per qualche ora di sonno nella macchina.   Alle 02.30 IZØGVZ se ne va e IKØEFR torna nel camper per assistere IZØBVU nelle operazioni e tentare di “lavorare” le bande basse, con scarsi risultati però sia in 80 metri (71 qso in tutto) e soprattutto in 160 metri, dove un forte QRM atmosferico per tutta la notte ed oltre, unito alla bassa potenza in uscita (perché l’amplificatore portato da IZØGVZ purtroppo, appena si scaldavano le valvole, calava vertiginosamente di potenza tanto che spesso si decideva di metterlo in stand by ed attenderne il raffreddamento!), non ha consentito di fare più di 7 qso, nonostante l’ottima resa del dipolo in questa frequenza. E così fino alle 06.00 quando arriva IZØPAD che dà il cambio a IZØBVU.  

Anche nelle prime ore della mattina le sperate aperture con l’est in 20 metri sono disattese, benché qualche stazione asiatica si riesca a mettere a log anche grazie alla curiosa coincidenza con l’All Asian ssb Contest, gara in cui però, oltre al rapporto, si passa l’età dell’operatore (divertente era constatare la perplessità di qualche giapponese che, convinto che fossimo nell’All Asian Contest, riceveva da noi il progressivo di 123…  C’è da dire però che molte stazioni intelligentemente passavano doppi rapporti, sia come Field Day che come All Asian, per…. come dire, prendere due piccioni con una fava!).  

Intorno alle 10.00 arriva IKØYUT, poi IKØXBX che, mosso da compassione, porta il suo IC 756 Pro III in sostituzione del Kenwood TS 2000 (tutta un’altra cosa!!!); il tutto, sotto lo sguardo compiaciuto di IØZUT che, venuto a salutarci, con la sua sola presenza ha infuso coraggio e fornito un prezioso supporto morale.   Durante le ultime ore del Contest si sono alternati al microfono di nuovo IZØGVZ, IKØEFR e finalmente anche IWØSAF, tornato per la quarta volta nel giro delle 24 ore per dare ora una mano alla fase di smontaggio, ma che l’ultimo quarto d’ora si è inaspettatamente seduto di fronte alla radio per continuare le operazioni Contest allorché il resto della compagnia, capitanata dal Presidente IØKWX, aveva deciso di abbandonare l’attività con un certo anticipo e di andare a pranzo al ristorante dell’Olivetano.  

Gradita sorpresa è stata poi l’arrivo del segretario IKØMMI e signora che, con la sua potente macchina fotografica, ha fatto un reportage fotografico al campo operativo e… al tavolo da pranzo. Ma l’opera del Segretario non si è limitata a questo: grazie al suo interessamento una truppe televisiva della RAI ci ha fatto visita durante il Contest per realizzare un breve servizio, poi corredato da un testo elaborato dallo stesso Segretario, messo in onda su RAI 3 il lunedì 5 settembre; pochi secondi che comunque hanno messo in rilievo le attività dell’Associazione ARI Perugia.  

A Contest finito, anche IØUZF ci ha raggiunti per le operazioni di smontaggio.   La stazione di Sezione IQØPG/P ha potuto partecipare a questo Contest solo grazie all’interessamento, alla capacità organizzativa e alla spinta motrice di IKØXBX che, oltre all’incessante opera di coinvolgimento soci, ha reperito la piattaforma aerea da 20 metri e fornito il suo camper, già questo utilizzato anche nella edizione Field Day cw di giugno scorso.  

Grazie anche a tutti coloro che hanno contribuito sia come operatori più o meno esperti, sia come tecnici o supporters, o anche semplicemente come desiderosi di scambiare quattro chiacchiere ed opinioni sull’argomento.

Report  by IK0EFR - Foto by IK0EFR / IZ0PAD / IK0MMI

 

Vai alla galleria fotografica -->> 

 

Connettività Internet ?

 

Previsioni Meteo Umbria

Risorse di RADIOASTRONOMIA ed E.M.E. by I0NAA

IQ0PG & IQ0PG/P awards


 
 
  
 

 

  
 
 
 

SOLAR DATA PROPAGATION

*** RSS ARI NAZIONALE

Portale ufficiale dell'ARI - Associazione Radioamatori Italiani
  • Disponibile, in area riservata al CDN, il Verbale della riunione C.D.N. del 19 Gennaio 2018

  • La grande svolta "spaziale" in Sardegna presentata oggi, soddisfazione di Regione e Università: ecco in cosa consiste L’esplorazione interplanetaria da oggi passa attraverso la Sardegna. Al  Radiotelescopio di San Basilio è stato inaugurato il Sardinia Deep Space Antenna (SDSA) dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) che offrirà supporto alle missioni nello spazio, dialogando con i satelliti, in un sistema che coinvolge soltanto 5 infrastrutture del genere al mondo: quella di San Basilio è una delle più all’avanguardia. GIORNATA STORICA PER LA SARDEGNA – “È una giornata molto importante per la Sardegna”, dice il vicepresidente della Regione Raffaele Paci. “Crediamo molto nel settore dell’aerospazio, l’abbiamo sostenuto dal primo momento, abbiamo investito tanto e continuiamo a farlo, e la presenza qui di Asi, Nasa, Esa, Inaf, JPL (Jet Propulsion Laboratory), delle altre Agenzie spaziali, che credono in questa strutturar e nelle sue potenzialità, dimostra che la strada è quella giusta. La Sardegna oggi entra in un network mondiale che, sono sicuro, porterà importanti ricadute economiche, occupazionali e di sviluppo in tutto il territorio”. Un “club esclusivo”, come l’ha definito il presidente dell’ASI Roberto Battiston, che ha spiegato come da oggi in poi il ruolo del Radiotelescopio non sarà più solo quello di osservare e ascoltare l’universo ma anche di interagire con i satelliti lanciati nello spazio per riportare dati anche in funzione di nuove missioni interplanetarie e lunari.  

  • Ci preoccupiamo di invitare tutti i Soci che avessero rinnovato la quota 2018 pagandola con l'opzione Paypal a verificare il loro estratto conto per accertarsi che il loro pagamento non sia stato respinto causa un blocco del sistema che si è verificato durante il mese di Marzo.

  • RADIANTISMO A FuoriTg la storia di Fabio un radioamatore che gira il mondo in auto da solo senza farsi scoraggiare dalla sua disabilità e scandisce le tappe del suo viaggio inseguendo le onde della propria radio. Nell’epoca di internet wifi e 5g la radio resta ancora lo strumento di comunicazione più sicuro ed efficace. Lo testimoniano le cifre: 2 milioni i radioamatori nel mondo, oltre 35.000 in Italia. Un'opportunmità per riportare in primo piano il nostro impegno a Fuori Tg con il sociologo e radioamatore Marco Cuppoletti e con Roberto Giarola direttore dell’ufficio volontariato della Protezione Civile. L’interessante video a questo link Fonte: www.tg3rai.it

  • Appuntamento di grande tradizione nello scenario europeo del Radiantismo cui l'ARI, nell'ambito delle celebrazioni dei primi 70 Anni di RadioRivista, non poteva ovviamente mancare. Sulle rive del Lago di Costanza e, con una anticipazione di data rispetto a quella solita di calendario, si terrà dal 1 al 3 Giugno la 43° Ham Radio Messe a Friedrichshafen. La fiera rappresenta da sempre il punto d'incontro di tutti gli appassionati del mondo di Radiantismo che, in questa location privilegiata, possono, oltre che acquistare le novità del mercato, riunirsi e scambiare informazioni ed esperienze e preparare le basi per nuove DXpedition. Una caratteristica speciale di questa Fiera è la combinazione di espositori commerciali, Associazioni Radioamatoriali di tutto il mondo e con il più grande mercato delle pulci in Europa con circa 280 espositori provenienti da 32 Paesi e Associazioni tra cui l’ARI. Vi aspettiamo allo Stand A1-560 oltre che per offrirvi il più classico degli espressi italiani, anche e soprattutto per "costringervi" a festeggiare con noi RadioRivista e a scegliere tra una vasta gamma di libri ed oggettistica radioamatoriale personalizzata!

  • L'impegno del CDN ed il riconosciuto prestigio dell'ARI di Vincenzo Favata, IT9IZY Quando leggerete questo editoriale l'assemblea ordinaria avente all'ordine del giorno l'approvazione dei bilanci preventivo 2018 e consuntivo 2017 apparterrà al passato; oggi posso soltanto non mancare - e la raccolgo al volo - l'occasione per congratularmi con il personale per il pieno raggiungimento dell'obiettivo, che era quello di predisporre tutti gli adempimenti assembleari nei termini statutari. Non voglio sottolineare la circostanza positiva del rispetto pedissequo dei termini statutari per enfatizzare i meriti dell'attuale CDN che ha lavorato, nonostante gli eventi imprevedibili ed infausti come l'improvvisa scomparsa del compianto Presidente, con notevole energia e  con costanza per il raggiungimento di quanto concordato.  

  • Come tutti saprete il nostro "magazine" compie quest'anno la sua settima decade di vita, e ci sembra doverosa una celebrazione con un Diploma ad hoc. Per l'occasione ci è stato già assegnato dal Ministero un call speciale, II2RR (che, peraltro ha subito esordito durante il CQ WPX Contest RTTY dello scorso Febbraio), al quale è abbinato lo Special ASC - H70RR, inoltre abbiamo chiesto la collaborazione delle Sezioni ARI, ancora una volta, perché riteniamo che le Sezioni sono il perno dell'Associazione e celebrare il 70° di RR solo con un nominativo speciale appare riduttivo. Ogni Sezione potrà operare compatibilmente con le proprie "forze" ovvero operatori, quando vorrà e come vorrà. Ma non è finita qui. Dato che un po' di sano agonismo non fa mai male abbiamo anche previsto una competizione con classifica a punti, il Challenge RR: nello stesso periodo di tempo, cioè da Aprile a Dicembre ogni collegamento con stazioni italiane di club, speciali, e delle isole minori, siano esse stazioni ARI oppure no, avrà un punteggio differente, ogni collegamento con la Stazione Speciale II2RR varrà 10 punti. Troverete tutti i dettagli nel numero di Radio Rivista di Aprile e in questa pagina sul nostro sito.    

  • La tenda rossa è il simbolo della tragedia occorsa al dirigibile Italia, che al comando del Generale Nobile il 25 Maggio 1928 alle ore 10,30 impattò sul pack del Polo Nord. Alcuni membri dell'equipaggio, sbalzati dalla cabina del dirigibile, si ritrovarono sul pack con alcune vettovaglie strumenti, tra cui una radio danneggiata. L'addetto radio del gruppo, Giuseppe Biagi, O.M. emerito dell’A.R.I., aggiustò la radio con la grafite di una matita e cominciò a chiedere soccorso trasmettendo il segnale in CW. Un frammento del messaggio di soccorso lanciato da Biagi (ITALI NOBILE FRANZ JOSEF SOS SOS SOS TERRA TENGO EH H) venne intercettato da Nocolaj Schmidt, radioamatore russo del villaggio Wosnessenie Wochma, nella provincia di Arcangelo: i naufraghi dell'Italia erano vivi e si dovevano intensificare le operazioni di soccorso. A ricordo del ruolo fondamentale della radio, nella tragica avventura della spedizione del dirigibile Italia al Polo Nord, viene attivato il nominativo speciale II1ITR per il 90° anniversario dal Team Tenda Rossa dal 25/05/18 al 25/06/18 Per maggiori dettagli clicca sull'immagine

  • *** RSS A.R.R.L.

    The American Radio Relay League (ARRL) is the national association for amateur radio, connecting hams around the U.S. with news, information and resources.
  • ARRL West Central Florida Section ARES® has gone to a Level 3 activation (standby) at 1800 EDT due to the issuance of Tropical Storm Warnings in advance of Sub-Tropical Storm Alberto for coastal areas of WCF Section counties and for all of Pinellas County, which is surrounded by the Gulf of Mexico, Tampa Bay, and Old Tampa Bay.“At this time our respective ARES groups are in stand-by mode, but w...

  • The Russian National Academy of Researches and Discoveries has honored QST with an E.T. Krenkel Medal for “outstanding global contributions to Amateur Radio.”The award’s namesake, Ernst Teodorovich Krenkel, was a radio amateur who, over the years, used the call signs RAEM, U3AA, and UA3AA. Born in Poland, Krenkel was an Arctic explorer who took part in the first Soviet “drifting station,” North...

  • Sunspot activity resumed this week, after no sunspots for seven consecutive days. Average daily sunspot number was 7.7, rising from 6.4 in the previous reporting week. Average daily solar flux was 70.1, changed little from 70.2 last week.According to Spaceweather.com, in 2018 56% of days so far have been spotless.Currently sunspot group 2710 and 2711 are active (2711 is growing), and 2712 is ab...

  • ARRL Headquarters will be closed on Monday, May 28, for the Memorial Day holiday. There will be no W1AW bulletin or code practice transmissions that day. Headquarters will re-open on Tuesday, May 29, at 8 AM EDT. We wish everyone a safe and enjoyable holiday weekend!

  • “Coping with Poor HF Conditions” is the topic of the new (May 24) episode of the “ARRL The Doctor is In” podcast. Listen...and learn!Sponsored by DX Engineering, “ARRL The Doctor is In” is an informative discussion of all things technical. Listen on your computer, tablet, or smartphone -- whenever and wherever you like!Every 2 weeks, your host, QST Editor-in-Chief Steve Ford, WB8IMY, and the Do...

  • ARRL has released a “white paper” that provides some context to explain proposed alterations to the Articles Of Association and By Laws that the Executive Committee (EC) of the Board of Directors recommended for full Board passage at its April 21 meeting. Study continues of the so-called “Code of Conduct” for Board members, known officially as the ARRL Policy on Board Governance and Conduct of ...

  • China’s Amateur Radio Satellite organization, CAMSAT, has released some details of three new Amateur Radio satellites that could be launched as early as September. Two of the satellites, CAS-5A and CAS-6, will carry transponders, and one of them will have HF capability. CAS-5A is a 6U CubeSat. It will an HF/HF (21/29 MHz) mode linear transponder; an HF/UHF (21/435 MHz) mode linear transponder; ...

  • *** RSS DX ZONE

    Latest articles, reviews and links posted to The DXZone.com, an amateur radio, cb radio, scanning and shortwave radio, reference site The DXZone.com
  • CQ WPX CW Contest May 26 - 27, 2018

  • The RigExpert AA-30-Zero is a standard AA-30 antenna analyzer but without enclosure, LCD display and keypad. This device is designed to be an antenna analyzer component in DIY projects.

  • RigExpert AA-30 is a powerful antenna analyzer designed for testing, checking, tuning or repairing antennas and antenna feedlines.

  • Kenwood TS-890S Annoucement at Dayton Hamvention 2018 the new HF 50MHz 70MHz 100W Transceiver

  • IC-R20 by Icom. Wideband Receiver Professional radioreceiver, allow double receiver, from HF to Microwave, digital recorde, DTCS, Memories and 11 hours countinuous reception.

  • Manufacturers/Antenna TunersHA8DU European manufacturer of quality amateur radio antenna tuners for HF Bands, from 10 meter to 160 meters band. Products includes manual and automatic antenna tuners, power handling till 3.5 KW. HA8DU produce even custom made variable capacitors and rotary switches.

  • Technical Reference/KeyersCW Keyer Kit with capacitive touch paddle, with a lot of nice features. Easily expandable to a Morse code decoder

  •  

     

     
    WEBPAGES dei soci  ARIPG 

     I0NAA  Mario

    IK0FUX  Francesco

    I0GEJ  Lidio

    I0GEJ  Lidio Google+

     IK0UTM  Vanni

    IK0XBX  Francesco

    IK0YUT  Luigi

    IZ0ABD Francesco Google+

    IZ0DBA  Giacomo

    IZ0DXD  Sergio

     

    Announced DX Operations 

     

    NEWS DX OPERATION

    DX News DX Information for DXers
    Free business joomla templates