DX e Contest

IARU Reg. 1 HF SSB Field Day Contest  

7-8 settembre 2013 

Report di IK0EFR Andrea e link al report di IZ0DBA Jack

Quest’anno si è svolta l’ottava edizione del Contest Field Day - I0FLY Memorial, alla quale, la Sezione ARI Perugia, ha partecipato con il nominativo IQØPG/p. Alcuni OM della Sezione, con il Presidente in testa, sono riusciti in pochissimi giorni ad organizzare ed allestire un’ottima stazione nel campo adiacente il container in Agello - sede operativa per i Contest - ed operante nella categoria multi operatore portatile, in tutte le 5 bande HF previste.

Lo shack è stato collocato all’interno della tenda acquistata della Sezione ed inaugurata tre anni fa per lo stesso Contest dall’Isola Polvese e che, visto le eccellenti condizioni meteo, ha fornito un più che sufficiente riparo. Come rtx, si è usato il TS 2000 della Sezione, che ha avuto “ l’onore “ di pilotare lo splendido amplificatore Expert messo a disposizione da Francesco IKØXBX; voice keyer, cuffia con microfono e pedaliera invece sono stati forniti da Gianni IKØAZG.

Un traliccio formato da tre robuste sezioni di palo da circa 3 mt. ciascuno ed issato su una pesante base quadrata di 1 x 1 mt, ulteriormente assicurato da 3 tiranti, ha fatto da supporto alla 3 el. beam per i 14, 21 e 28 MHz; questa volta abbiamo sentito la mancanza del braccio meccanico al quale ci aveva abituato Maurizio IZØVZR durante le precedenti edizioni ma, tutto sommato, pur con una altezza più modesta ed in considerazione del maggior sforzo fisico necessario, il traliccio si è rivelato un’ottima soluzione (tutto il materiale è stato fornito in extremis da Luigi IKØYUT, mentre il rotore è stato messo a disposizione da Vanni IKØUTM). Per le altre bande, si sono utilizzati dei semplici dipoli.

La tenda è stata montata nel luogo stabilito già da venerdì pomeriggio, per guadagnare tempo; KWX, AZG e EFR, sotto un sole pomeridiano ancora forte, con un po’ di pazienza, sono ben riusciti nell’impresa (era la seconda volta che la si montava...), poi la mattina di sabato alle ore 09.00 si è dato seguito al resto, prima con il montaggio a terra della beam e successivamente, quello che più preoccupava, il suo fissaggio in cima al pesante traliccio. Nessuna esitazione però da parte della squadra formata da IZØPXT, IZØDBA, IKØYUT, IØKWX e IKØEFR e tutto è andato per il meglio (con epilogo… a sorpresa).

All’interno della tenda è stato collocato tutto il materiale: tavolo con sedie, alimentatore, rtx, amplificatore, control box, pc, tastiera e quant’altro con un’infinità di cavi, e il tempo è scorso rapidissimo; come sempre si giunge all’orario di inizio Contest senza un attimo di tregua. Per fortuna il Presidente KWX aveva pensato a preparare un pranzo per IZØDBA e IKØEFR, rimasti lì e che avrebbero iniziato le operazioni alle ore 15.00 locali.

Al microfono in chiamata Giacomo IZØDBA, subito pronto a far fronte al modesto pile up europeo in 14 MHz, visto che i 28 MHz e i 21 Mhz apparivano già deserti causa mancanza totale di propagazione (con qualche eccezione in 21 MHz per stazioni però impegnate nell’All Asian Contest, che si sovrapponeva al FD).

In alternanza con IKØEFR e sostanzialmente sempre in 14 MHz, con traffico sostenuto anche verso gli USA nella tarda serata, si è giunti intorno alle 23.00 circa 400 i qso a log, con Lorenzo IZØBVU e Luca IZØGVZ che hanno proseguito per tutta la notte effettuando un egregio lavoro anche nelle bande basse portando il log a 670 qso.

Alle 06.00 di nuovo IKØEFR nel vano tentativo di sfruttare qualche apertura mattutina verso est in 14 MHz (solo un paio di VK, solo un 9M2 ma nessun ZL) e quindi insistendo in 7 MHz con traffico europeo, fino all’arrivo di Vanni IKØUTM che ha invece affrontato furiosi pile up con il nord europa (soprattutto DL e G) fino alle 12.00, portando il log a 900 qso circa.

Intorno alle 14.00 ecco l’inaspettato epilogo, con IK0EFR al microfono proprio durante un qso, quando un improvviso rumore “metallico” proveniente dall’esterno gli gela il sangue con la comunicazione radio che si interrompe. “Ma che è successo? Oh, è caduta la direttiva!!! “Oddio è caduto il traliccio!”, è stato il primo pensiero..... Uscendo dalla tenda, nel timore di constatare chissà quale disastro, il traliccio invece appariva bello fermo e ritto (e come avrebbe potuto cadere d’altronde, con quella base e i tre tiranti, in totale assenza di vento!)..., mentre la 3 elementi era rovinosamente caduta a terra, di punta, e con gli elementi piegati.

EFR si precipita a smontare le parti terminali degli elementi ormai piegati riuscendo ad appoggiare il resto dell’antenna sullo scalandrino. “Si è spezzato il rotore…”, ha pensato...... Ripresosi dallo shock, un po’ triste per i danni alla beam, ma tutto sommato riparabili, riprende sconsolato le operazioni adattando sui 14 MHz il dipolo, in attesa di concludere il Contest ed in attesa del previsto quanto sospirato arrivo di YUT per le operazioni di smontaggio.

Cominciano a “girare” i primi sms, con nuda esposizione dei fatti condita da ironici commenti, e poi un susseguirsi di telefonate da parte di chi a distanza aveva immaginato la peggiore tra le catastrofi.

Finisce il Contest, YUT e EFR finalmente tirano giù il traliccio e l’antenna a penzoloni, ci si rende conto alla fine che il rotore, uno Yaesu G 250, aveva soltanto perso le quattro viti che fissano il corpo motore del rotore(quello fissato al traliccio....) ,con quella superiore (che bloccava il mast fissato al boom dell’antenna); di conseguenza la parte superiore è scivolata via, l’antenna con i suoi 20 kg è caduta perché il cavo coassiale, fissato al traliccio, non ha potuto trattenerne il peso in caduta libera.

Tante altre telefonate, alla fine però gli animi si sono placati, visto la scarsa entità dei danni e soprattutto l’integrità del rotore (sospiro di sollievo da parte di Vanni UTM, più dispiaciuto per quanto successo alla beam che per quello che poteva succedere al suo rotore....). Ora, come si siano svitate quelle quattro viti, rimane un mistero; la spiegazione più plausibile è che in realtà non fossero fissate bene in origine, sebbene appare strano come nessuno se ne sia accorto durante le fasi di fissaggio al traliccio e all’antenna.

Per fortuna il “disastro” è avvenuto alla fine del Contest! Come mettere altrimenti a log ben 974 qso?? Ottimo risultato, ed è quello che conta!

....Siamo già pronti per la prossima edizione...    73 de IK0EFR Andrea

 

     Guarda la galleria fotografica -->>          

Leggi anche il report e guarda le foto di Jack IZ0DBA-->>

 

Connettività Internet ?

Previsioni Meteo Umbria

Risorse di RADIOASTRONOMIA ed E.M.E. by I0NAA

IQ0PG & IQ0PG/P awards


 
 
  
 

 

  
 
 
 

SOLAR DATA PROPAGATION

*** RSS ARI NAZIONALE

Portale ufficiale dell'ARI - Associazione Radioamatori Italiani
  • Il giorno 30 luglio 2018 la goletta MEA LUX è partita da Tromso diretta alle Svalbard.Le operazioni radio dovevano iniziare giorno 1 agosto ma ci sono avuti problemi, nella notte tra l’1 ed il 2 agosto a poche miglia dalle Svalbard una forte burrasca con onde alte 5/6 metri e vento che spirava oltre i 45 nodi, si è abbattuta nella zona dove transitava la Mea Lux, causando allagamento nella sala motori e conseguentemente incendio a bordo! Non potendo utilizzare i motori, hanno provato ad issare fiocco per mettere alla cappa la nave e provare a spegnere l’incendio, di conseguenza un onda anomala ha rotto i governi di manovra  causando la non governabilità! A questo punto ha richiesto il soccorso della Guardia Costiera che prontamente intorno alle 0800, con un elicottero ha tratto in salvo, a bordo delle zattere di salvataggio, prima le 4 donne e dopo il restante equipaggio (in totale 8 membri).La Mea Lux è andata alla deriva per più di 30 ore, solo nella tarda nottata è stata presa a rimorchio da un pattugliatore norvegese della Guardia Costiera e trainata sino a Longbyeryen (Svalbard).Adesso tutti stanno bene, sono alle prese con il controllo del materiale e stanno facendo i conti della lista dei danni causati dall’incendio e dall’acqua imbarcata a bordo.Per il momento le operazioni sono sospese!! Alberto Mattei, IT9MRM - W9MRMCoordinatore Nazionale ARMIhttp://www.assoradiomarinai.it

  • Il CDN ed il CSN posto che gli artt. 33, 34 e 37 dello Statuto prevedono che le votazioni per la nomina degli otto Membri del Consiglio Direttivo e per la nomina dei Sindaci, sia effettivi sia supplenti, devono avvenire per referendum personale, segreto e diretto tra tutti i soci effettivi in regola con il pagamento delle quote ed aventi il godimento di tutti i diritti sociali; che le votazioni per referendum sono indette o dal Consiglio Direttivo o su voto dell’Assemblea Generale; che al CSN, a maggior garanzia della regolarità delle  votazioni, compete la sorveglianza delle operazioni di scrutinio e che qualsiasi socio ha diritto a presenziare allo scrutinio dei voti, stabiliscono quanto segue in dettaglio. Per il Referendum 2018 gli aspiranti candidati dovranno inviare la propria proposta di candidatura per l’elezione al CDN, ovvero al CSN, recante firma autografa in calce e corredata di: 1) copia della documentazione comprovante il regolare pagamento della quota associativa per l’anno 2018; 2) dichiarazione attestante l’insussistenza delle condizioni d’incompatibilità di cui all’art. 13.1 del Regolamento, recante firma autografa, secondo il testo approvato dall’Assemblea Generale del 10 Luglio 2010; 3) dichiarazione liberatoria per il trattamento dei dati personali, ai sensi della vigente normativa, recante firma autografa; 4) breve profilo personale per la pubblicazione su RadioRivista, limitato tassativamente a 400 (quattrocento) battute comprensive dei segni d’interpunzione e spazi con eventuale foto formato tessera. Le candidature potranno essere proposte anche dai Comitati Regionali o dalle Sezioni; in questi casi la proposta, oltre a quanto previsto ai superiori punti 1, 2, 3 e 4, dovrà essere corredata, a pena d’esclusione, da rituale delibera dalla quale devono risultare: le generalità dei partecipanti e il numero dei soci rappresentati.L’invio delle candidature dovrà avvenire a mezzo lettera raccomandata A/R, recante sulla busta la dicitura: Candidatura Referendum 2018 per il rinnovo del CDN/CSN da indirizzare ad ARI - Via Domenico Scarlatti, 30 -  20124 Milano. La raccomandata A/R contenente la candidatura ed i documenti dovranno pervenire entro il termine perentorio del 30 Settembre 2018 e sono escluse modalità di invio alternative alla raccomandata A/R.Non si farà riferimento alla data del timbro postale di partenza, essendo unico termine valido quello della data di ricezione della raccomandata A/R (30 Settembre 2018).Le candidature pervenute con documentazione incompleta e/o irregolare non saranno accettate.La candidatura potrà essere proposta esclusivamente per il CDN oppure per il CSN, non saranno accettate doppie candidature.Saranno accettate esclusivamente candidature di soci in possesso dei diritti sociali alla data del 30 Aprile 2018.L’elenco dei candidati, per l’elezione degli otto Membri del CDN e dei candidati per l’elezione dei tre Sindaci effettivi e dei due supplenti, sarà pubblicato su RadioRivista almeno due mesi prima della data fissata per la chiusura delle votazioni, ulteriore pubblicazione avverrà il mese antecedente l’invio della scheda di votazione.Le buste pervenute con dati alterati o non leggibili saranno scartate.Le procedure di invio ai soci della scheda di votazione e di scrutinio delle schede saranno quelle previste dall’accordo con Poste Italiane così come è avvenuto per il precedente Referendum 2015; gli elenchi dei candidati saranno pubblicati sui numeri di Ottobre e Novembre di RadioRivista; la spedizione delle schede sarà effettuata, salve eventuali esigenze particolari, entro il 30 Dicembre 2018 e la ricezione delle schede votate, presso la sede postale che sarà tempestivamente indicata, dovrà avvenire entro i 30 giorni liberi successivi. Eventuali comunicazioni integrative e/o modificative verranno tempestivamente pubblicate su RadioRivista. Il CDN ed il CSN

  • Referendum 2018di Vincenzo Favata, IT9IZY Gli attuali Consiglio Direttivo e Collegio Sindacale nazionali dell’ARI hanno prestato molta attenzione affinché sia rispettato il ruolo centrale del socio quale protagonista della vita associativa, nell’ottica accennata, pertanto, espongo le norme che regolano il Referendum per le elezioni del Consiglio Direttivo Nazionale e del Collegio Sindacale Nazionale.Peraltro, mi accingo alla stesura di questo editoriale consapevole che l’ARI, con il contributo di tutti gli Organi periferici, ha recuperato pienamente il ruolo guida che le compete, sia nel campo radioamatoriale sia in quello della divulgazione scientifica di settore, nonché la serenità interna necessaria ad affrontare le nuove sfide.Come ho già fatto in passato in occasione di eventi importanti per la vita associativa, anche questa volta cercherò di essere chiaro ed essenziale al fine di rendere comprensibile a tutti l’iter che sarà seguito per le elezioni degli Organi di vertice della nostra Associazione.Il nostro Statuto stabilisce che le votazioni per la nomina degli otto Membri del Consiglio Direttivo e dei Sindaci Nazionali sia effettivi sia supplenti debbono avvenire per referendum personale segreto e diretto tra tutti i soci effettivi in regola con il pagamento delle quote ed aventi il godimento dei diritti sociali.Le votazioni per referendum, così come prevede lo Statuto, sono indette o dal Consiglio Direttivo o su voto dell’Assemblea Generale; a tal fine il Consiglio trasmette a tutti i soci aventi il godimento dei diritti sociali apposita scheda sotto il controllo del Collegio dei Sindaci.Lo Statuto prevede inoltre un termine congruo per consentire ai soci di esprimere il loro voto e per farlo pervenire alla Segreteria Generale od ai recapiti stabiliti dal Collegio dei Sindaci.A breve, così come in passato, nel corso dell’iter procedurale che terminerà con il rinnovo dei vertici associativi,  tutti i soci riceveranno la scheda per il rinnovo del Consiglio Direttivo e del Collegio Sindacale nazionali; è importante che ciascuno di noi esprima il voto indicando le preferenze, nella consapevolezza che le persone che saranno chiamate alla guida dell’ARI dovranno lavorare collegialmente  e nell’interesse di tutti i soci.Anche in questa occasione, come in passato, con un lavoro sinergico, finalizzato al massimo risparmio economico ed alla trasparenza delle operazioni, sarà affidata al Gruppo Poste Italiane l’intera gestione del Referendum 2018.La Segreteria Generale si limiterà, pertanto, alla consegna degli indirizzi dei soci aventi diritto di voto in ossequio alla vigente  normativa di Legge sulla Privacy.L’esatto luogo dello scrutinio e gli orari esatti delle operazioni saranno comunicati agli interessati non appena disponibili. Il Segretario GeneraleVincenzo Favata, IT9IZY

  • Cari Amici,in allegato trovate le proposte ed i suggerimenti inviati tramite PEC dall'ARI in forma ufficiale al MISE in vista della stesura del nuovo Piano Nazionale Ripartizione delle Frequenze (PNRF). Anche in questa occasione debbo congratularmi e ringraziare a nome del Consiglio Direttivo Nazionale tutto, coloro che hanno collaborato alla formulazione delle nostre proposte per l'impegno e la professionalità dimostrata anche in questa occasione. Tra i tanti mi corre l'obbligo anche di ringraziare in particolare il Presidente del C.R. Lazio Alessandro Lupi, IZ0UME per la sua disponibilità. Come vedete l'ARI c'è! Sempre al vostro fianco.Ovviamente la mail di avvenuta ricezione della nostra PEC da parte del Mise è arrivata regolarmente e puntualmente.Ed è a disposizione di ogni Socio che sia Socio...anche se scettico.Tutto il resto è noia Gabriele Villa, I2VGW Clicca qui per scaricare la documentazione in .zip

  • Montichiari (BS), 8 Settembre 2018Programma Ore 10:00 Apertura lavori a cura di IK2EAD Romeo & IZ8CCW Antonio La sicurezza prima di tutto, informazioni mediche di IT9ZZO Dario Rinzivillo Tre Country in una città, esperienze di pile-up e “Code of Conduct“ di IK0FVC Francesco Valsecchi Non basta avere una licenza per andare in giro per il mondo di I2VGW Gabriele Villa Sicurezza e manutenzione delle antenne di F5EOT Michel Batbie L’ Evoluzione dei log, dalla carta al PC ed ai Tablet, Adif e cabrilo a confronto, un’ occhio al LOTW, Club log etc. di I0JBL Luciano Blasi Il suolo come parte d’ antenna di IK8LOV Massimiliano Laconca (SmarTech Antenne) Ore 14:00 Pranzo Durante al dx-pedition school si terranno le premiazioni del Contest Italia 28 MHz 2017-2018 a cura di IZ5PVR Contest Manager Per maggiori informazioni clicca qui

  • Avete in programma di costruire qualcosa per una stazione radioamatoriale? Avete già realizzato qualcosa per operare nelle bande HF? Avete in mente di creare un componente per la vostra stazione radio? La Sezione ARI di Roma organizza il Concorso di Costruzioni HF cui possono partecipare tutti i radioamatori iscritti alle Sezioni ARI del Lazio, sia esperti che alle prime armi nel campo delle telecomunicazioni radioamatoriali. Si dovrà presentare un proprio progetto, non necessariamente originale, e la relativa personale realizzazione, funzionante in bande radioamatoriali HF, affinché possa essere giudicata con l’attribuzione di un punteggio a cura del comitato organizzatore (C.D Sezione ARI Roma). Categorie: I settori di costruzione considerati sono: A) AntenneB) Accordatori d’antennaC) Strumentazione di misuraD) Accessori di stazione Scadenza di presentazione sarà il 8 Dicembre 2018, durante l’ultima settimana dal 1 al 8 Dicembre i progetti dovranno essere concretamente depositati presso la Sezione ARI Roma, con la contestuale compilazione di una apposita scheda. Le realizzazioni partecipanti dovranno essere documentate da una breve relazione di progetto. Solo per la categoria A) è ammessa la presentazione del manufatto mediante consegna di documentazione di progetto e fotografica, nonché della dichiarazione di disponibilità all’esecuzione del controllo diretto da parte del CD ARI Roma. L’iscrizione gratuita al concorso CCHF potrà essere fatta a partire dal 9 Settembre fino al 14 Ottobre 2018, mediante l’invio con mail a info(at)ariroma.it, o la consegna diretta in Sezione, della scheda allegata, compilata e sottoscritta.  

  • Campagna, mare, montagnaGabriele Villa, I2VGW A governo (del Paese) fatto e in carica (almeno fino al momento in cui scrivo questo editoriale vacanziero) e, indipendentemente da qualunque idea politica abbiate, lasciatemi cominciare questo editoriale con una citazione di un galantuomo, Alcide De Gasperi: "un politico pensa alle prossime elezioni, uno statista pensa alle prossime generazioni".

  • *** RSS A.R.R.L.

    The American Radio Relay League (ARRL) is the national association for amateur radio, connecting hams around the U.S. with news, information and resources.
  • SAQ, the old Alexanderson alternator transmitter at the World Heritage Grimeton Radio Station in Sweden, received 321 listener reports in response to its three 17.2 kHz transmissions on Alexanderson Day, July 1.A video of the transmissions is available on YouTube. SAQ said five reports indicated that SAQ was not heard. A summary of listener reports and a map of listener reports have been posted...

  • Former Wisconsin ARRL Section Manager Don Michalski, W9IXG, of Madison, died on August 11. He was 77.Michalski led the Wisconsin Section from 1999 until 2015. He served as net manager for the Badger Weather Net and was active in the Wisconsin Badger Amateur Radio Society (W9YT) at the University of Wisconsin. Michalski served as an ARRL Official Observer and as a Technical Specialist. He also w...

  • Robert S. “Bob” Morris, W4MYA, of Goochland, Virginia, died on August 14. An ARRL Life Member, he was 72. Morris had been suffering from cancer but remained active on the air until very recently. He was sometimes called “Dude” within the contesting community for one of his favorite expressions, “Run ’em, dude.”Morris was a member of the Potomac Valley Radio Club, enjoyed both contesting and DXi...

  • Australia’s Space Weather Services issued a Geomagnetic Disturbance Warning at 0022 UTC on August 16. "Geomagnetic activity is expected to be at Quiet to Active levels due to coronal hole effects. A period of significant southward Bz component could produce isolated Minor Storm levels."What is the Bz component? It is a component of the interplanetary magnetic field, or IMF. http://pluto.space.s...

  • United Nations Amateur Radio Club President James Sarte, K2QI, said on August 16 that their club station, 4U1UN, is several steps closer to getting back on the air after a long absence.“Dmitri Zhikharev, RA9USU, along with Adrian Ciuperca, KO8SCA, have been working with me behind the scenes to get the station operational again,” Sarte said. Generous donations from Zhikharev, Ed Kritsky, NT2X, a...

  • The International Group for Historic Aircraft Recovery (TIGHAR) believes it has the key to unlock the decades-old mystery of what happened to famed aviator Amelia Earhart and her navigator Fred Noonan in their planned circumnavigation of the globe in 1937. TIGHAR’s The Earhart Project analyzed dozens of radio transmissions received by radio amateurs and other short-wave listeners during the fra...

  • A second group of young operators will attempt a landing at Market Reef on August 18 for a week of operating from the Youth on the Air station, OJ0C, at the remote lighthouse outpost. They hope to take part in the International Lighthouse/Lightship Weekend (ILLW) event. The Market Reef lighthouse is located so low that waves can roll over the entire DXCC entity. With no jetty, landing can be ha...

  • “Dummy Loads” is the topic of the new (August 16) episode of the “ARRL The Doctor is In” podcast. Listen...and learn!Sponsored by DX Engineering, “ARRL The Doctor is In” is an informative discussion of all things technical. Listen on your computer, tablet, or smartphone -- whenever and wherever you like!Every 2 weeks, your host, QST Editor-in-Chief Steve Ford, WB8IMY, and the Doctor himself, Jo...

  • *** RSS DX ZONE

    Latest articles, reviews and links posted to The DXZone.com, an amateur radio, cb radio, scanning and shortwave radio, reference site The DXZone.com
  • HF Portable Ops Solar Powered, KD8CEC Amateur Radio Blog, Amateur Radio Weekly, Yagi Antenna for 23cm ATV reception, Probemaster, Foundations of Amateur Radio - Podcast - How to make a mains filter for EMC and noise reduction, How to straighten Microbore copper tube, TARPN Packet Radio Networking Home Page, Carry bag for KX3

  • July 14-15, 2018 - Objective: To contact as many other amateurs, especially IARU member society HQ stations, around the world as possible using the 160, 80, 40, 20, 15 and 10 meter bands.

  • Yaesu FT-4X 5W VHF / UHF Handheld Transceiver at a very affordable price

  • INRAD Desk Microphone System is an exciting line of great sounding microphone models. Each INRAD microphone has an attractive stage-style body and a unidirectional cardioid element with unique audio characteristics to accommodate every operator's voice, radio and preferences. INRAD micrpohones can be connected to most popular amateur radio transceivers, including ICOM, Yaesu, Kenwood, FlexRadio, Elecraft, Ten-Tec products.

  • IC-R20 by Icom. Wideband Receiver Professional radioreceiver, allow double receiver, from HF to Microwave, digital recorde, DTCS, Memories and 11 hours countinuous reception.

  • Antennas/Magnetic LoopA page describing how to setup a magnetic loop antenna with the DIY Magnetic Loop Starter Kit produced by Chamaeleon Antenna. Includes a video and a detailed instructions to setup.

  • Software/RF Coverage MappingThe ultimate Keyhole Markup Language (KML) plugin for Google earth. Keyhole Radio is a unique and powerful RF planning interface, accessed by loading a Keyhole Markup Language (KML) overlay in Google earth.

  •  

     

    WebPages soci ARIPG

    I0NAA  Mario

    IK0FUX  Francesco

    I0GEJ  Lidio

    I0GEJ  Lidio on G+

    IK0UTM  Vanni

    IK0XBX  Francesco

    IK0YUT  Luigi

    IZ0ABD  Francesco

    IZ0DXD  Sergio

    Announced DX Operations 

     

    NEWS DX OPERATION

    DX News DX Information for DXers
    Free business joomla templates