Iniziative ed avvenimenti

 

MANUTENZIONE STRAORDINARIA HyGain TH5/MK2

Sabato 16 giugno 2013, è tornata finalmente al suo posto, in cima al traliccio, l'antenna yagi 5 elementi TH5/MK2, che per anni ha supportato i contest che si sono svolti nel container di AGELLO, dove è posizionata la stazione radio contest di IQ0PG, della sezione ARI di PERUGIA. La manutenzione è durata alcuni mesi ed è stata curata in ogni sua parte da IK0EFR Andrea, il quale ha anche messo a disposizione temporaneamente la sua 3 el. yagi, nel periodo di indisponibilità della TH5. Andrea è stato aiutato e supportato, soprattutto nelle fasi più pesanti del lavoro, da validi e disponibili aiutanti, ed ha riassunto tutte le fasi della manutenzione, in un report che riporto integralmente di seguito....

Report di Andrea IK0EFR  06 luglio 2013     -      Guarda tute le fasi della manutenzione-->>

Nel corso delle attività Contest 2012 presso il Container in Agello avevamo notato che l’antenna direttiva Hy Gayn 5 elementi, montata sul traliccio di 10 metri, presentava discontinuità nel funzionamento con inspiegabile quanto improvviso innalzamento del valore di R.O.S. nelle tre bande dei 14, 21 e 28 MHz.

Nel mese di ottobre 2012 è stato finalmente deciso di indagare a fondo sul problema, così che l’antenna è stata tirata giù (foto 1) e poi smontata, per procedere all’intervento di manutenzione; al suo posto è stata provvisoriamente montata la 3 el. yagi di EFR, solitamente impiegata nei contest Field Day della Sezione (foto 2 e 3).

Portata l’antenna nel mio garage (foto 4), la prima cosa da fare era riuscire ad identificare l’esatto modello dell’antenna e rintracciare il manuale di istruzioni, dato che non si possedeva il cartaceo originale. La ricerca su internet, per fortuna, ha consentito di reperirne ben due: l’uno, della TH5DX “Thunderbird”, da me inizialmente pensato e l’altro, della TH5/MK2, come suggerito da Gianni IKØAZG e che alla fine si è rivelato il manuale giusto, solo dopo però aver misurato pezzo per pezzo la lunghezza ed il diametro di tutti i segmenti che compongono l’antenna e averli confrontati con le indicazioni riportate in entrambi i manuali.

L’obiettivo principale dell’intervento di manuntenzione è stato ciascuna delle 14 bobine dell’antenna (foto 5): due per parte del DIRECTOR ELEMENT 28, 21 e 14 MHz, idem per il FRONT DRIVE ELEMENT e per il REAR DRIVEN ELEMENT, più una per parte del REFLECTOR ELEMENT 21 e 14 MHz.

Sfilati i tappi (i trap caps a doppio foro, la maggior parte dei quali si sbriciolavano in mano a causa del deterioramento), le bobine sono state aperte una dopo l’altra, vale a dire è stato sfilato il cilindro esterno (la capacità) per consentire l’accesso alla bobina: con la dovuta cautela e grazie anche all’impiego di grasso spray, è stato possibile vincere la resistenza opposta delle quattro boccole poste a chiusura di ogni capacità (due per parte), al cui interno passa l’elemento sul quale è avvolta la bobina. Le bobine sono state quindi ripulite ed è stata applicata viteria INOX a sostituzione di quella presente (foto 6-9). Tutti i 14 trap caps sono stati poi sostituiti con dei nuovi, fatti venire direttamente dagli USA grazie all’intermediazione di Walter IWØRCS.

Altri interventi di manutenzione sono stati:

-        ricostruzione della parte terminale, in parte corrosa, di uno dei phasing tubes (due coppie di elementi tubolari che corrono paralleli sopra il boom, unite tra di loro tramite crossover straps, ossia due strisce di alluminio incrociate);

-        4 cavetti per il collegamento elettrico tra i phasing tubes e gli elementi;

-        ricostruzione della parte superiore del blocchetto in pvc che fissa una coppia dei phasing tubes al boom; sostituzione di bulloni, dadi, viti e rondelle con materiale INOX (foto 10);

-        sostituzione dei due connettori PL del cavo coassiale. 

Sebbene siano trascorsi diversi mesi da quando la TH5 è stata “ammainata” (alla fine si è dovuto attendere un po’ per avere i 14 trap caps dagli USA, oltre ad attendere favorevoli condizioni atmosferiche per rimontarla), ora la TH5 è ritornata sul suo traliccio, pronta ad assolvere egregiamente i suoi compiti e a garantire soddisfazioni e divertimento agli operatori della Sezione ARI Perugia.

È doveroso ringraziare:

il Presidente Vincenzo IØKWX che, oltre all’aiuto sul campo, ha consentito ed incoraggiato, assieme al CD ARI Perugia, il lavoro di manutenzione;

Gianni IKØAZG, per la corretta individuazione del manuale dell’antenna ed il supporto fornito, in particolar modo durante la fase di rimontaggio, oltre alla elaborazione computerizzata dei diagrammi di irradiazione. Egli scrive a riguardo: “L'indagine è stata condotta con uno strumento <MiniVNA Pro - HF VHF Antenna Analyzer> con scansione-dati in unica soluzione (software: vna/J v. 2.8.6c by DL2SBA). L'antenna era in posizione intermedia sul traliccio rispetto all'usuale, a circa 6-7 metri dal suolo. I dati sono stati ottenuti posizionando lo strumento al termine del cavo di alimentazione” (foto 13-16).

Un particolare ringraziamento va a Francesco IZØPAD, presente sia nella fase di smontaggio della TH5 ma soprattutto per il preziosissimo aiuto durante i due impegnativi momenti della sua ricollocazione sul traliccio, il 16 ed il 22 giugno 2013 (foto 11 e 12).

Personalmente, ho desiderato contribuire al ripristino di un bene di cui ho potuto fruire nel corso degli anni; è stata una operazione carica di valore affettivo nei confronti di Odoardo IØTIC, uno dei fondatori dell’allora “Gruppo Contest Team”, a cui si deve principalmente l’esistenza del Container di Agello.

73 de IK0EFR Andrea

Guarda la galleria fotografica delle fasi della manutenzione -->>

Connettività Internet ?

IQ0PG & IQ0PG/P AWARDS



GALLERIA FOTOGRAFICA



Previsioni Meteo Umbria

 
 
  
 
    
  
 
 
 

SOLAR DATA PROPAGATION

*** RSS ARI NAZIONALE

Portale ufficiale dell'ARI - Associazione Radioamatori Italiani
  • Un’iniziativa congiunta delle Sezioni ARI di Mestre e Venezia. In occasione dell’ottantesimo anniversario della morte di Guglielmo Marconi e fino al 31 dicembre 2017, i radioamatori delle sezioni ARI di Mestre e Venezia si alterneranno al microfono, tasto e console della stazione commemorativa IY3VE, allestita presso il Padiglione delle Navi del Museo Storico Navale della Marina Militare, presso l’Arsenale di Venezia. Il Padiglione delle Navi, oltre oltre ai rari e preziosi esemplari di imbarcazioni e motoscafi, ospita qualcosa di poco conosciuto e motivo di particolare interesse per i radioamatori (ma non solo): l’apparato motore e le caldaie a vapore che muovevano lo yacht Elettra, la nave di Marconi, dalla quale ha effettuato alcuni dei più importanti esperimenti. Clicca qui per maggiori informazioni e contatti Fonte: ARI Mestre

  • Fonte: ARI Portici

  • Clicca sull'immagine per il programma aggiornato Fonte: Cubesat

  • Giancarlo Moda, I7SWX • Ho appena appreso della dipartita di Mario Ambrosi, I2MQP. Sono scioccato e dispiaciuto molto. Vi prego di accettare le mie condoglianze e di estenderle a tutti i membri del CDN e più importante vi chiedo di passare le mie più sentite condoglianze alla sua famiglia. Lo conoscevo da molti anni, dal secolo passato. Giovanni Bini, I5JHW • Un pezzo di storia BUONA del mondo della radio se ne è andato, un lutto per tutti, per quelli della mia generazione appassionati di DX ancora più dolorosa...Ciao Mario. Lorenzo Leo, I2LLO (Presidente CRL) • Mario Ciao. Mi raccomando per questa spedizione non dimenticare nulla. Ma lì dove sei adesso cosa ti occorre? Il microfono non credo, sarà sufficiente parlare. Poi l’antenna, ma anche questa mi sa che non sarà necessaria da quella postazione così in alto chissà quali DX potrai fare. Poi la radio, ma che dico se non serve il microfono e l’antenna non è necessaria, probabilmente la trovi lì, sarà speciale e trasmetterà su tutte le frequenze, contemporaneamente. Che lingua si parla lì? Mi raccomando tienici informati. Siamo tutti in attesa di sentirti ma di certo questo è un “new-one” che non avremmo mai voluto fare. Manfredi De Regny • Ciao Gabriele, mi dispiace moltissimo avevamo collaborato assieme in Epson e lui era il capo… una gran brava persona, poi mi aveva confessato che da piccolo in edicola aveva comperato il mio Segreti della Radio ed era lì che si era appassionato alla radio. Che perdita poi per l’Associazione che stava ricominciando ad alzare la testa. Pietro Blasi, I0YLI • Vorrei esprimere le mie SENTITE CONDOGLIANZE alla Famiglia del compianto amico Mario I2MQP e a tutta l' ARI ....RP. Giovanni Morini, IW4ECF (Segretario) • A nome della Sezione ARI di Faenza si esprimono le più sentite condoglianze... RIP. Nicola Fondriest, IN3ADW (Presidente) • Il Consiglio Direttivo della Sezione ARI di Trento, il Sindaco e tutti i Soci porgono sentite condoglianze per la scomparsa del nostro Presidente Mario Ambrosi, I2MQP, unendoci con affetto e un caloroso abbraccio verso i famigliari, in ricordo dell'impegno profuso in tutti questi anni per la nostra Associazione e per tutto il radiantismo.

  • Con grande dispiacere comunico che è venuto a mancare il Presidente Mario Ambrosi, I2MQP, che con grandissima forza di volontà, passione ed energia ha fatto crescere, nel corso di diversi decenni, la nostra Associazione. Con slancio, negli ultimi anni, si era interamente dedicato al rilancio dell’A.R.I. con tenacia giovanile ed impegno non comune. Esterno anche, oltre alla mia personale, la grande commozione di tutti i componenti del C.D.N. e C.S.N. A.R.I. e l’attuale profondo disagio per la scomparsa improvvisa dell’amico e radioamatore Mario I2MQP conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. Il Segretario Generale A.R.I.Vincenzo Favata, IT9IZY

  • Clicca sull'immagine per scaricare il programma completo in PDF

  • In occasione delle manifestazioni marconiane l’INORC ricorda la crociera atlantica del regio incrociatore Carlo Alberto effettuata da Ottobre a Dicembre del 1902. Presente a bordo Guglielmo Marconi che, al largo delle isole Azzorre,  effettuò sperimentazioni di trasmissione e ricezione in codice morse e della V costruito nel regio arsenale di La Spezia entrò in servizio il 1° Maggio 1898  e vi rimase fino al 1921. L’incrociatore Carlo Alberto dislocava 6832 tonnellate, lungo 105,7 metri largo 18 metri, pescaggio 7,5 metri, propulsione a vapore fornito da 8 caldaie, due eliche, velocità massima 19,5 nodi.  Equipaggio 486 uomini.  Sotto la supervisione di Guglielmo Marconi sul Carlo Alberto fu la prima nave da guerra Italiana su cui venne installato il sistema di trasmissione  e ricezione radio  “detector“  inventato dallo stesso Marconi. Il Carlo Alberto effettuò numerose crociere  dimostrative. Le più celebri quella del 10 Luglio 1902 in Inghilterra per l’incoronazione del RE Edoardo VII°  e  quella nel Golfo di Finlandia a San Pietroburgo dove nell’isola fortezza di Kronstadt, presente il RE d’Italia Vittorio Emanuele III, il 12 Luglio 1902 Gugliemo Marconi diede dimostrazione allo Zar Nicola II delle capacità della radio di effettuare collegamenti radiotelegrafici a grande distanza collegandosi con Poldhu  a oltre  2.600 chilometri di distanza. Dal giorno 12 Novembre al giorno 24 Novembre 2017 la stazione  IQ1NM vale 5 punti per il Diploma Carlo Alberto. Clicca qui per il regolamento completo Fonte: qrz.com/IQ1NM

  •   Storia L’Associazione nacque all’indomani della prima guerra mondiale. La sua denominazione era Associazione Nazionale dell’Arma del Genio (A.N.A.G.) e dal 1931 diede vita ad un periodico mensile intitolato “Santa Barbara”. Il suo primo Presidente fu il Generale Borgatti, illustre storico militare, fondatore del Museo Storico del Genio, che sollecitò il monumento all’Arma inaugurato a Roma nel 1925 in Castel Sant’Angelo e trasferito successivamente in Piazza Maresciallo Giardino. Nel 1934 l’Associazione prese il nome di Reggimento Genio “Mario Fiore”. Nel 1954 l’Associazione prendeva il nome di Associazione Nazionale Genieri e Trasmettitori d’Italia (A.N.G.E.T.) e il suo periodico, dopo essere stato rinominato “IL GENIERE” nel 1982, assumeva la denominazione definitiva di “ANGET”. L’A.N.G.E.T. è una Associazione d’Arma e di volontariato per la Protezione Civile e per interventi umanitarie anche fuori dai confini nazionali. Ha personalità giuridica, è apartitica, senza fini di lucro, aperta a tutti coloro che hanno prestato o prestano servizio in reparti ed organi delle Armi del Genio e delle Trasmissioni e a tutti coloro che ritengono di identificarsi nei suoi valori ideali e intendono concorrere al conseguimento delle sue finalità. (liberamente tratto da http://www.esercito.difesa.it/organizzazione/associazioni/Associazioni-dArma-e-di-Corpi/Pagine/Associazione-Nazionale-Genieri-e-Trasmettitori.aspx).  

  • *** RSS A.R.R.L.

    The American Radio Relay League (ARRL) is the national association for amateur radio, connecting hams around the U.S. with news, information and resources.
  • AMSAT-NA’s latest Amateur Radio CubeSat, RadFxSat (Fox-1B), now known as AO-91, has been opened for general use. AMSAT Engineering officially announced that AO-91 was ready for use at 0650 UTC on Thanksgiving Day, November 23. AMSAT VP of Engineering, Jerry Buxton, N0JY, turned over operation to Mark Hammond, N8MH, and AMSAT Operations during a contact on the AO-91 repeater during the pass over...

  • A free webinar, “What is SKYWARN™ Recognition Day and how can you participate?” will take place on November 27 at 8 PM EST (0100 UTC on November 28). Register online. After registering, you will receive a confirmation e-mail containing information about joining the webinarSRD this year takes place on Saturday, December 2 from 0000 until 2400 UTC (starts on the evening of Friday, December 1, in ...

  • The 2018 edition of The ARRL Handbook for Radio Communications has undergone a complete makeover. First published in 1926, the most widely used one-stop reference and guide to radio technology principles and practices over the years since has documented the state-of-the-art in Amateur Radio as well as emerging technologies in radio experimentation, discovery, and achievement. The 95th edition o...

  • The Amateur Radio clubs at National Aeronautics and Space Administration (NASA) centers around the US have invited the Amateur Radio community to join the NASA On The Air (NOTA) special event. NOTA gets under way in December 2017 and continues through December 2018. In addition to being the agency’s 60th anniversary, 2018 will mark 50 years since NASA orbited the first human around the moon, an...

  • The winning article for the November 2017 QST Cover Plaque award is “Build Your Own Arduino-Based Antenna Analyzer” by Jack Purdum, W8TEE, and Farrukh Zia, K2ZIA. The QST Cover Plaque Award -- given to the author or authors of the most popular article in each issue -- is determined by a vote of ARRL members on the QST Cover Plaque Poll web page. Cast a ballot for your favorite article in the De...

  • Satellite signals heard over the weekend did not come from a missing Argentine Navy submarine San Juan that went missing on November 15, dashing hopes that the vessel could be located. The submarine had reported a malfunction, had surfaced, and was headed back to its base when the Navy lost contact with it. The sub, built in Germany in the 1980s, carries a crew of 44.Vessels from Argentina, the...

  • *** RSS DX ZONE

    Latest articles, reviews and links posted to The DXZone.com, an amateur radio, cb radio, scanning and shortwave radio, reference site The DXZone.com
  • The CQ WW is the largest Amateur Radio competition in the world. The 2017 CQ World-Wide DX Contest CW is November 25-26. The goal of making as many contacts with as many different DXCC entities and CQ Zones as possible.

  • Breadboard Radio, Diamond CP22E Review, 3 Element Yagi for 40 Meters , Knightlites QRP Association , NAQCC,40m Vertical End-Fed Antenna, VHF-UHF Diplexer, Morgain 80-160, Morgain 40 80, Frame Antenna for 80m, Sangean ATS-505 Review

  • CQ WW DX, October 28-29, 2017, the largest ham radio contest in the world with over 35,000 participants with the goal of making as many contacts with as many different DXCC entities and CQ Zones as possible.

  • Morgain 40-80 by IM0JZJ, Morgain Antenna, the old lady, DC Distribution Box Project, Trapped Dipole for 12 and 17 Meters, M0NWK Amateur radio blog by Adrian Leggett, Live DX Cluster M0NWK, ICOM IC-R72E Review, Wellington Scanner Frequencies - New Zealand

  • JOTA-JOTI Jamboree On The Air - Jamboree On The Internet is the largest event in Scouting. JOTA-JOTI 2017 is 20th, 21st & 22nd October

  • Radio programming cables homebrew projects. Build CAT cables or interface rig cables

  • Links and resources for the Kenwood TS-480 ham radio transceiver

  • DX Resources/DX Peditions/2017 DXpeditionsInternational Ham Radio DX Pedition San Adnres Isl - 12 Nov. - 25 Nov. 2017

  •  

     

     
    WEBPAGES dei soci  ARIPG 

     IK0FUX  Francesco

    I0GEJ  Lidio

    I0GEJ  Lidio Google+

     IK0UTM  Vanni

    IK0XBX  Francesco

    IK0YUT  Luigi

    IZ0ABD Francesco Google+

    IZ0DBA  Giacomo

    IZ0DXD  Sergio

     

    Announced DX Operations 

     

    NEWS DX OPERATION

    DX News DX Information for DXers
    Free business joomla templates