Iniziative ed avvenimenti

 

MANUTENZIONE STRAORDINARIA HyGain TH5/MK2

Sabato 16 giugno 2013, è tornata finalmente al suo posto, in cima al traliccio, l'antenna yagi 5 elementi TH5/MK2, che per anni ha supportato i contest che si sono svolti nel container di AGELLO, dove è posizionata la stazione radio contest di IQ0PG, della sezione ARI di PERUGIA. La manutenzione è durata alcuni mesi ed è stata curata in ogni sua parte da IK0EFR Andrea, il quale ha anche messo a disposizione temporaneamente la sua 3 el. yagi, nel periodo di indisponibilità della TH5. Andrea è stato aiutato e supportato, soprattutto nelle fasi più pesanti del lavoro, da validi e disponibili aiutanti, ed ha riassunto tutte le fasi della manutenzione, in un report che riporto integralmente di seguito....

Report di Andrea IK0EFR  06 luglio 2013     -      Guarda tute le fasi della manutenzione-->>

Nel corso delle attività Contest 2012 presso il Container in Agello avevamo notato che l’antenna direttiva Hy Gayn 5 elementi, montata sul traliccio di 10 metri, presentava discontinuità nel funzionamento con inspiegabile quanto improvviso innalzamento del valore di R.O.S. nelle tre bande dei 14, 21 e 28 MHz.

Nel mese di ottobre 2012 è stato finalmente deciso di indagare a fondo sul problema, così che l’antenna è stata tirata giù (foto 1) e poi smontata, per procedere all’intervento di manutenzione; al suo posto è stata provvisoriamente montata la 3 el. yagi di EFR, solitamente impiegata nei contest Field Day della Sezione (foto 2 e 3).

Portata l’antenna nel mio garage (foto 4), la prima cosa da fare era riuscire ad identificare l’esatto modello dell’antenna e rintracciare il manuale di istruzioni, dato che non si possedeva il cartaceo originale. La ricerca su internet, per fortuna, ha consentito di reperirne ben due: l’uno, della TH5DX “Thunderbird”, da me inizialmente pensato e l’altro, della TH5/MK2, come suggerito da Gianni IKØAZG e che alla fine si è rivelato il manuale giusto, solo dopo però aver misurato pezzo per pezzo la lunghezza ed il diametro di tutti i segmenti che compongono l’antenna e averli confrontati con le indicazioni riportate in entrambi i manuali.

L’obiettivo principale dell’intervento di manuntenzione è stato ciascuna delle 14 bobine dell’antenna (foto 5): due per parte del DIRECTOR ELEMENT 28, 21 e 14 MHz, idem per il FRONT DRIVE ELEMENT e per il REAR DRIVEN ELEMENT, più una per parte del REFLECTOR ELEMENT 21 e 14 MHz.

Sfilati i tappi (i trap caps a doppio foro, la maggior parte dei quali si sbriciolavano in mano a causa del deterioramento), le bobine sono state aperte una dopo l’altra, vale a dire è stato sfilato il cilindro esterno (la capacità) per consentire l’accesso alla bobina: con la dovuta cautela e grazie anche all’impiego di grasso spray, è stato possibile vincere la resistenza opposta delle quattro boccole poste a chiusura di ogni capacità (due per parte), al cui interno passa l’elemento sul quale è avvolta la bobina. Le bobine sono state quindi ripulite ed è stata applicata viteria INOX a sostituzione di quella presente (foto 6-9). Tutti i 14 trap caps sono stati poi sostituiti con dei nuovi, fatti venire direttamente dagli USA grazie all’intermediazione di Walter IWØRCS.

Altri interventi di manutenzione sono stati:

-        ricostruzione della parte terminale, in parte corrosa, di uno dei phasing tubes (due coppie di elementi tubolari che corrono paralleli sopra il boom, unite tra di loro tramite crossover straps, ossia due strisce di alluminio incrociate);

-        4 cavetti per il collegamento elettrico tra i phasing tubes e gli elementi;

-        ricostruzione della parte superiore del blocchetto in pvc che fissa una coppia dei phasing tubes al boom; sostituzione di bulloni, dadi, viti e rondelle con materiale INOX (foto 10);

-        sostituzione dei due connettori PL del cavo coassiale. 

Sebbene siano trascorsi diversi mesi da quando la TH5 è stata “ammainata” (alla fine si è dovuto attendere un po’ per avere i 14 trap caps dagli USA, oltre ad attendere favorevoli condizioni atmosferiche per rimontarla), ora la TH5 è ritornata sul suo traliccio, pronta ad assolvere egregiamente i suoi compiti e a garantire soddisfazioni e divertimento agli operatori della Sezione ARI Perugia.

È doveroso ringraziare:

il Presidente Vincenzo IØKWX che, oltre all’aiuto sul campo, ha consentito ed incoraggiato, assieme al CD ARI Perugia, il lavoro di manutenzione;

Gianni IKØAZG, per la corretta individuazione del manuale dell’antenna ed il supporto fornito, in particolar modo durante la fase di rimontaggio, oltre alla elaborazione computerizzata dei diagrammi di irradiazione. Egli scrive a riguardo: “L'indagine è stata condotta con uno strumento <MiniVNA Pro - HF VHF Antenna Analyzer> con scansione-dati in unica soluzione (software: vna/J v. 2.8.6c by DL2SBA). L'antenna era in posizione intermedia sul traliccio rispetto all'usuale, a circa 6-7 metri dal suolo. I dati sono stati ottenuti posizionando lo strumento al termine del cavo di alimentazione” (foto 13-16).

Un particolare ringraziamento va a Francesco IZØPAD, presente sia nella fase di smontaggio della TH5 ma soprattutto per il preziosissimo aiuto durante i due impegnativi momenti della sua ricollocazione sul traliccio, il 16 ed il 22 giugno 2013 (foto 11 e 12).

Personalmente, ho desiderato contribuire al ripristino di un bene di cui ho potuto fruire nel corso degli anni; è stata una operazione carica di valore affettivo nei confronti di Odoardo IØTIC, uno dei fondatori dell’allora “Gruppo Contest Team”, a cui si deve principalmente l’esistenza del Container di Agello.

73 de IK0EFR Andrea

Guarda la galleria fotografica delle fasi della manutenzione -->>

Connettività Internet ?

Previsioni Meteo Umbria

Risorse di RADIOASTRONOMIA ed E.M.E. by I0NAA

IQ0PG & IQ0PG/P awards



GALLERIA FOTOGRAFICA


 
 
  
 

 

  
 
 
 

SOLAR DATA PROPAGATION

*** RSS ARI NAZIONALE

Portale ufficiale dell'ARI - Associazione Radioamatori Italiani
  • L'evento promosso dalla Prefettura di Bologna in collaborazione con la Fondazione Guglielmo Marconi, Museo Pelagalli e il Circolo Filatelico Guglielmo Marconi, vuole non solo ricordare ma anche ringraziare il grande Guglielmo Marconi, padre di quelle stesse onde radio scoperte a fine '800 che hanno consentito l'evoluzione della comunicazione, oggi più che mai utilizzate quale risorsa fondamentale ed imprescindibile. Il percorso proposto ha inizio dalle onde radio di Guglielmo Marconi per proseguire con la fonografia di Edison, la televisione di Baird, il telefono di Meucci, il cinema dei fratelli Lumiére, il computer di Steve Jobs e Bill Gates, il robot, la domotica, per giungere al drone e completarsi in una sala dedicata alla vicenda storica del grande scienziato nonché al patrimonio scientifico che ci ha lasciato in eredità. Infine un angolo dedicato alla filatelia e al collezionismo conferma la fama e la notorietà di Marconi con francobolli emessi dalle Amministrazioni Postali di tutto il mondo e con altro materiale come azioni delle sue Società, monete e marconigramma. La mostra ha ottenuto il patrocinio della Città Metropolitana di Bologna, del Comune di Bologna, del Comune di Sasso Marconi e della Direzione Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale Emilia Romagna ed è stata realizzata con il sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna. Fonte: prefettura.it

  • Clicca sull'immagine per scaricare la locandina in PDF

  • Giunto oramai alla sedicesima edizione, si è svolto nei giorni 16 e 17 Settembre 2017 il Meeting Diploma dei Castelli d'Italia DCI e del Diploma IFFA, organizzato dalla Sezione ARI di Mondovì.Dopo il successo ottenuto in tutte le edizioni precedenti, anche in questa occasione si è potuta registrare la partecipazione di più di un centinaio di Radioamatori provenienti da quasi tutte le Regioni italiane oltre che dal Belgio e dalla Svizzera.E' stato un fine settimana estremamente ricco di appuntamenti e attività, a partire dal pre-Meeting del venerdì, agli allestimenti del sabato mattina e, a terminare, con l'attivazione di due referenze nel corso della giornata di lunedì, come ora vi raccontiamo.... Leggi l'articolo completo in PDF

  • Coltano: "Un intervento atteso da tempo", ha detto al telefono Elettra Marconi, grazie a un investimento del Comune che ha ricevuto il bene in concessione dal Demanio per due anni PISA. Primo passo per la rinascita della Stazione Marconi di Coltano: «Il Demanio, dopo anni di richieste, l’ha data in concessione per due anni al Comune di Pisa – spiega l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Pisa Andrea Serfogli - così  lunedì 29 gennaio, è partito un primo intervento per la bonifica e messa in sicurezza con un investimento di 47mila euro». I lavori sono eseguiti da Euroambiente, la ditta che cura il global del verde del Comune di Pisa. Sarà così possibile per i tecnici (architetti, geometri, ingegneri) entrare nel monumento, attualmente estremamente pericolante, e fare i rilievi per progettare in maniera più dettagliata il restauro. Secondo una prima stima servono 2,5 milioni di euro per il recupero: un milione lo mette il Comune, la parte restante è stata promessa dalla Regione. Servirà inoltre il passaggio definitivo del bene al Comune. «Finalmente si muovono i primi passi verso il recupero della Stazione Marconi e la trasformazione in Museo della Radio, dopo il pressing che il Comune insieme ai cittadini e alle associazioni ha portato avanti in questi anni – commenta il sindaco di Pisa Marco Filippeschi – dobbiamo continuare su questa strada per arrivare alla realizzazione del nostro progetto, che rivitalizzerà la memoria di uno dei grandi personaggi italiani del Novecento e che sarà occasione di rilancio turistico del borgo di Coltano». Gioia e soddisfazione anche da parte di Elettra Marconi, che è intervenuta telefonicamente alla conferenza stampa. «Un intervento atteso da tanto tempo, oggi finalmente un primo passo nella direzione del recupero». Articolo estratto da "IlTirreno.it"

  • Si comunica che il giorno 10 Marzo in occasione della Fiera Radianistica Expò di Montichiari sarà aperto lo stand dell'Italian Telegraphy Club. Nell'occasione si svolgerà il Memorial Vito Vetrano IN3VST. Sarà messo in palio un tasto dell'Officina Piero Begali. Saranno disponibili due postazioni pc per le prove e i concorrenti non dovranno che presentarsi allo stand e firmare il registro di commiato che sarà inviato alla famiglia e partecipare alla gara. Il Memorial consisterà in due prove di ricezione nelle specialità Morse Runner e Rufzxp. Il primo classificato secondo le regole IARU riceverà in premio, la sera della cena del sabato, il tasto messo in premio dall'Officina Piero Begali. 73 de, I2RTF, IK2UIQ  

  • Fonte: ARI Brescia

  • La tenda rossa è il simbolo della tragedia occorsa al dirigibile Italia, che al comando del Generale Nobile il 25 Maggio 1928 alle ore 10,30 impattò sul pack del Polo Nord. Alcuni membri dell'equipaggio, sbalzati dalla cabina del dirigibile, si ritrovarono sul pack con alcune vettovaglie strumenti, tra cui una radio danneggiata. L'addetto radio del gruppo, Giuseppe Biagi, O.M. emerito dell’A.R.I., aggiustò la radio con la grafite di una matita e cominciò a chiedere soccorso trasmettendo il segnale in CW. Un frammento del messaggio di soccorso lanciato da Biagi (ITALI NOBILE FRANZ JOSEF SOS SOS SOS TERRA TENGO EH H) venne intercettato da Nocolaj Schmidt, radioamatore russo del villaggio Wosnessenie Wochma, nella provincia di Arcangelo: i naufraghi dell'Italia erano vivi e si dovevano intensificare le operazioni di soccorso. A ricordo del ruolo fondamentale della radio, nella tragica avventura della spedizione del dirigibile Italia al Polo Nord, viene attivato il nominativo speciale II1ITR per il 90° anniversario dal Team Tenda Rossa dal 25/05/18 al 25/06/18 Per maggiori dettagli clicca sull'immagine

  • Giusto farvi sapereGabriele Villa, I2VGW Chi mi conosce bene sa che non nuoto con grande piacere e dimestichezza nel mare della burocrazia. In buona sostanza, il primo ad annoiarsi, quando si tratta di affrontare argomenti che evocano scartoffie, faldoni, conteggi, statistiche e scenari pseudo politici, sono io. Quindi io stesso immagino le reazioni di chi, come me, potrebbe annoiarsi soltanto a leggermi in questo editoriale. Eppure mi sento in obbligo di raccontarvi come le cose stanno andando in ARI, dopo che mi sono trovato, per circostanze, purtroppo imprevedibilmente rattristanti, ad assumere anche la carica e l’incarico di presidente facente funzioni oltre che di direttore di RadioRivista. Ebbene, voglio rassicurarvi, stiamo tenendo botta egregiamente.

  • *** RSS A.R.R.L.

    The American Radio Relay League (ARRL) is the national association for amateur radio, connecting hams around the U.S. with news, information and resources.
  • The Society of Newfoundland Radio Amateurs (SONRA) mark the 100th anniversary of the SS Florizel tragedy with a special event on February 23-24.On February 23, 1918, the Florizel left St. John’s, Newfoundland on what was supposed to be a routine trip to Halifax, Nova Scotia, and then to New York City. Blizzard conditions and miscommunication between the bridge and the engine room caused the ves...

  • “On-the-air activity for the 2018 ARRL International Grid Chase (IGC) has been awesome!” ARRL Contest Branch Manager Bart Jahnke, W9JJ, said this week. “The year also began with DXpeditions, as well as several contests at both HF and VHF, to boost numbers. Facebook and social media (Facebook, Twitter #ICG) are abuzz with chatter about the event, the excitement, the grids worked.”Jahnke said the...

  • Solar activity increased over the last reporting week (February 8-14). Average daily sunspot number rose from 10.3 to 24, while average daily solar flux increased from 72.5 to 77.4. Geomagnetic indicators were quiet, with average planetary A index changing from 4.4 to 4.1, and average mid-latitude A index going from 3.6 to 3. Predicted solar flux is 71, 70 and 69 on February 16-18, 68 on Februa...

  • The winning article for the February 2018 QST Cover Plaque award is “Live Trees Affect Antenna Performance” by Kai Siwiak, KE4PT, and Richard Quick, W4RQ. The QST Cover Plaque Award -- given to the author or authors of the most popular article in each issue -- is determined by a vote of ARRL members on the QST Cover Plaque Poll web page. Cast a ballot for your favorite article in the March issu...

  • W1AW/7 will be on the air from the ARRL Southwestern Division Convention (Yuma Hamfest) in Yuma, Arizona (DM22), beginning at 1600 UTC on February 16 and continuing through 0200 UTC on February 18.Operation will be on phone, CW, and digital modes on all bands through UHF (The station is restricted to 100 W because of its proximity to the Yuma International Airport).A staff of four control opera...

  • *** RSS DX ZONE

    Latest articles, reviews and links posted to The DXZone.com, an amateur radio, cb radio, scanning and shortwave radio, reference site The DXZone.com
  • Learn morse code is still one of the main goals to achieve for an amateur radio operator, expecially on HF bands DXing, contesting and QRP operations still rely heavily on morse code.

  • Wire Antenna Calculator, GP antenna for 70 cm, ARLAN Communications, QrssPiG, Arduino Vector Graphic Antenna Analyser, The 40/30 Pyramid, 7 Element Yagi Calculator,

  • A collection of the top 30 amateur radio links we reviewed and added to our links directory during the 2017

  • Testing Dipole vs Indoor Magnetic Loop Antenna, Morse Pilot - Learn morse code, A cool KW linear amplifier for 50 MHz, PilotMorse Morse Code Tutor for Aviation, VK9CZ Cocos Keeling Islands DXpedition, 3C1L Log, VK9CZ Log, Z-match ATU covering 160m - 10m, TYT MD-2017 Charger Mod, TYT MD-2017 Review, AutoEZ, KF7P Metalwerks, TYT Electronics

  • Efficiency of the Z Match, The Z Match Using a Toroidal Core Coil, NVIS Propagation, To the Moon and back: reflecting a radio signal to calculate the distance , Popular Matching Networks, Radio Attic, ZD7BR St Helena DX Pedition 2017

  • Links and resources for the Kenwood TS-480 ham radio transceiver

  • Radio programming cables homebrew projects. Build CAT cables or interface rig cables

  • Internet and Radio/PodcastThe building blocks for Amateur Radio, one concept at a time, collected since 2011 in several podcasts episodes you can listen online.

  •  

     

     
    WEBPAGES dei soci  ARIPG 

     I0NAA  Mario

    IK0FUX  Francesco

    I0GEJ  Lidio

    I0GEJ  Lidio Google+

     IK0UTM  Vanni

    IK0XBX  Francesco

    IK0YUT  Luigi

    IZ0ABD Francesco Google+

    IZ0DBA  Giacomo

    IZ0DXD  Sergio

     

    Announced DX Operations 

     

    NEWS DX OPERATION

    DX News DX Information for DXers
    Free business joomla templates